Scegli uno dei check-up energetici E.ON.

Scopri dove consumi di più e inizia subito a eliminare gli sprechi.

Check-up energetico

Veloce

Se hai poco tempo e vuoi farti un’idea
di come sono mediamente ripartiti i tuoi consumi.

Inizia
Tempo stimato 5 min.
Perchè
#ODIAMOGLISPRECHI

Check-up energetico

Personalizzato

Se vuoi sapere con precisione dove si nascondono gli sprechi
maggiori nella tua abitazione.

Inizia
Tempo stimato 10 min.

Odiamo
gli sprechi

Li odiamo perché quello che facciamo
non è solo offrirvi luce e gas,
ma anche soluzioni per l’efficenza energetica.

Scroll down

Sec.

Odiamo gli sprechi

Perché quando sprechi energia, è la tua energia che stai sprecando. Il tuo tempo, il tuo talento, la tua passione, la tua fantasia.

Una compagnia energetica che invita le persone a consumare meno energia può sembrare paradossale, ma per noi di E.ON che non ci limitiamo ad offrire fornitura di luce e gas ma anche soluzioni per l’efficienza energetica, tutto questo rappresenta la normalità.

È così che nasce #odiamoglisprechi, uno stile di vita prima ancora che il concept della nostra nuova campagna, scelto per comunicare il ruolo di E.ON come un partner affidabile in grado di aiutarvi a ottimizzare i consumi, minimizzando gli sprechi e massimizzando i vantaggi di una gestione efficiente della fornitura di energia elettrica e gas.

Una compagnia energetica che mette il consumatore al centro delle proprie scelte, che parte dall’ascolto delle vostre esigenze per trasformare servizi e tecnologie innovative in risorse per una maggiore consapevolezza e capacità di ottimizzare il risparmio.





Odiamo gli sprechi

Perché quando sprechi energia,
è la tua energia che stai sprecando.
Il tuo tempo, il tuo talento, la tua passione, la tua fantasia.

Ecco perché odiamo gli sprechi

Odiamo gli sprechi

Li odiamo perché anche gli sprechi più piccoli, giorno dopo giorno, diventano più grandi.

Ogni giorno, in tutto il mondo, ci sono proteste per la difesa dell’ambiente contro i grandi sprechi. Per noi di E.ON, la vera lotta agli sprechi non è fatta solo di grandi ideali ma di piccoli gesti da compiere ogni giorno nelle nostre case.

Per questo abbiamo scelto di attirare l’attenzione di tutti anche sui piccoli sprechi, non solo con una campagna di comunicazione su TV, stampa e moltissimi formati digitali, ma con un’azione dedicata che ha mostrato a tutta Italia quali possono essere le conseguenze di quelle che sembrano solo piccole disattenzioni.

Ed è cosa è successo: a Milano, in zona Moscova, Il palazzo dello storico locale Radetzky è stato completamente rivestito di ghiaccio, generando lo stupore e la curiosità di tutti, in strada, nei bar, nei negozi del quartiere e diffondendosi a macchia d’olio sul web. E quando tutti ormai si chiedevano cosa fosse successo, abbiamo svelato il mistero: un inquilino distratto ha lasciato inconsapevolmente acceso il condizionatore per mesi dopo essere partito per le vacanze.

Una provocazione che ha coinvolto non solo i passanti come spettatori attivi ma ha esteso il dibattito sugli sprechi anche sui social, dove in poco tempo #palazzoghiacchiato e #odiamoglisprechi diventano trend topic, restandolo per due interi giorni.

Approfittando dell’attenzione creata, il palazzo ghiacciato è stato usato come sede di una conferenza stampa, e della lotta di E.ON agli sprechi si è continuato a parlare anche durante l’aperitivo, con un cocktail creato apposta per l’occasione. E per fare in modo che l’attenzione sul tema restasse sempre alta, abbiamo proposto di istituire il 13 dicembre come giornata nazionale contro gli sprechi.





Odiamo gli sprechi

Li odiamo perchè anche gli sprechi più piccoli.
giorno dopo giorno,
diventano più grandi.

Scopri cosa è successo